Poco shampoo nel flacone? Non sprecarlo! Ti svelo 5 idee curiose per riutilizzarlo in casa

Se ogni volta che lo shampoo sta per finire lo butti via perché non sai che fartene, ecco come riutilizzarlo senza sprechi.

Viviamo in una società e in un mondo sempre più orientati alla mentalità “zero sprechi”. Di fatto, il consumismo imperante di quest’epoca impone a tutti di ripensare alle proprie abitudini di consumo e di utilizzo, così che ci siano sempre meno risorse inutilizzate e soldi buttati via inutilmente. A livello casalingo, oggi parliamo dello shampoo e di come riutilizzarlo quando ne resta poco.

Come riutilizzare lo shampoo
Come riutilizzare lo shampoo quando ne resta poco nel flacone – exfadda.it

Quando nel flacone resta una quantità di shampoo non sufficiente per lavarsi i capelli, spesso e volentieri si apre un altro prodotto e quello residuo viene buttato via insieme al flacone. In realtà, però, se si pensa a quante volte all’anno si compie questo gesto, si comprende che la quantità di prodotto buttata via non è così irrisoria: ecco quindi altre applicazioni dello shampoo.

Come riutilizzare lo shampoo quando è troppo poco

Avete un barattolo di shampoo che contiene poco detergente e non sapete che farvene, oppure ne avete acquistato uno che non è adatto per la vostra chioma o non vi piace come performa. Sono molte le situazioni nelle quali ci si può trovare a non sapere che fare dello shampoo: in tutti questi casi, potete riutilizzare questo detergente in molti modi, così che non vada sprecato. Il primo è riferito all’epilazione: se non si ha una crema depilatoria, lo si può stendere sulla pelle prima di passare il rasoio, così che renda la cute più morbida e pronta al passaggio della lama.

Come riutilizzare lo shampoo
Come riutilizzare lo shampoo quando ne resta poco nel flacone – exfadda.it

Lo shampoo è utile anche per lavare i pennelli da trucco, sia quelli degli ombretti che quelli del fondotinta. Questi sono assolutamente da lavare il più frequentemente possibile poiché, se non lo si fa, possono diventare ricettacoli di batteri che, all’utilizzo, finirebbero direttamente sulla pelle. Sempre come detergente, lo si può adoperare per lavare la biancheria intima, gli indumenti di lana o i collant, così come per lavarsi le mani.

Infine, lo shampoo è perfetto anche come detergente per il bagno e per i pavimenti, poiché contiene dei tensioattivi in grado di sciogliere lo sporco e di igienizzare la superficie. Insomma, da oggi in poi non dovrai più buttare via neanche una goccia di shampoo: provare per credere!

Impostazioni privacy