Cambiamento climatico e turbolenze aeree: la correlazione che terrorizza chi vola

Brutte notizie per chi ha paura di volare: incidenti e turbolenze sono destinati ad aumentare. Tutta colpa del cambiamento climatico.

Chi ha paura del cambiamento climatico? Dovremmo averne un po’ tutti. Le conseguenze della crisi che il nostro pianeta sta attraversando da decenni si stanno facendo sentire con prepotenza: meteo ballerino, eventi distruttivi sempre più frequenti, siccità ed economia in crollo. Ma ci sono tanti altri modi in cui questo disastro ambientale si fa sentire, anche i più inaspettati e, per questo, molto spaventosi. Sapevi che c’è una correlazione anche con turbolenze ed incidenti aerei?

cambiamento climatico ed incidenti aerei
Il cambiamento climatico aumenta il rischio di incidenti aerei? – Exfadda.it

La notizia che tutti gli aviofobici non vorrebbero mai sentire nella propria vita, specie se hanno in programma di prendere un aereo nel prossimo futuro. Se pensavi che la tecnologia avanzata potesse garantirti un volo sicuro al cento per cento, forse, ti stai sbagliando.

Come il cambiamento climatico ha effetti gravi sulle turbolenze e gli incidenti aerei

Gli incidenti aerei, piccoli o disastrosi che siano, hanno tantissimi fattori che entrano in gioco perché succedano. Chi ha terrore di volare non si rende bene conto quanto siano rari rispetto al numero esorbitante di velivoli che affollano i cieli di tutto il mondo. Ma questo non basta per farci sentire davvero sicuri al cento per cento. Errore del pilota? Un uccello nel motore? Un fulmine che colpisce l’ala? Un dirottamento terroristico? È del cambiamento climatico che dovresti avere davvero paura!

cambiamento climatico ed incidenti aerei
Più turbolenze con i cambiamenti climatici – Exfadda.it

Se è vero che le turbolenze in aereo non sono affatto pericolose e sono molto più frequenti di quello che pensi, è altrettanto vero che possono comunque causare incidenti e danni al velivolo e ai passeggeri. Nessuna turbolenza nella storia ha mai fatto cadere un aereo, ma ha comunque causato la morte di un passeggero perché ferito alla testa dagli scossoni della cabina. Ma che cosa succederà, dunque, nel prossimo futuro?

Secondo le statistiche c’è stato un balzo del 55% nella registrazione di turbolenze in volo dal 1975 al 2020. E la colpa è proprio dei cambiamenti che il nostro clima sta attraversando. Questo perché le emissioni di Co2 hanno riscaldato l’aria creando correnti violente in volo, che prima erano molto meno forti. Ecco che i fenomeni come il windshear, ovvero una variazione improvvisa del vento in intensità e direzione, sono sempre più frequenti.

Per le compagnie aeree nulla di buono: le turbolenze tendono ad usurare i velivoli molto di più e a causare potenzialmente danni a cose e passeggeri che naturalmente andranno risarciti.

Impostazioni privacy